Le traduzioni del blog di Kevin O’Brien: Il riassorbimento radicolare in ortodonzia è un problema? Una nuova revisione sistematica

Ecco un post di Kevin O’Brien tradotto per voi su MyBESTEP.

Il riassorbimento radicolare è un ”effetto collaterale” piuttosto comune dei trattamenti ortodontici. Questa revisione sistematica ci fornisce delle buone informazioni circa tale problema.

Tutti sappiamo che il Riassorbimento Radicolare Indotto Ortodonticamente (OIRR) è piuttosto comune. Diversi studi hanno posto la quantità di riassorbimento in relazione a molte possibili cause, come la durata del trattamento, il tipo di apparecchiatura utilizzata e le forze applicate. Anche se tali studi ci hanno fornito informazioni importanti, la maggior parte di essi ha utilizzato radiografie 2D. Recentemente, le immagini CBCT hanno consentito misurazioni più accurate delle OIRR. Di conseguenza, è stato condotto questo nuovo studio per rispondere alla seguente domanda:

“Qual è la quantità media di OIRR misurata con le immagini CBCT”?

Un gruppo greco di Salonicco, ha effettuato questo studio pubblicato dallo EJO

Evaluation of orthodontically induced external root resorption following orthodontic treatment using cone beam computed tomography (CBCT): a systematic review and meta-analysis.

A Samandara et al
EJO on line: DOI:10.1093/ejo/cjy027

Cosa hanno fatto?

Hanno realizzato una revisione sistematica standard della letteratura. Il PICO (PICR) era:

Partecipanti : Pazienti ortodontici in dentizione permanente
Intervento : Trattamento ortodontico
Risultato : La quantità di riassorbimento radicolare misurata mediante immagini CBCT.

Gli autori hanno usato la ben consolidata metodologia della revisione sistematica. Hanno effettuato ricerche mediante database elettronici, una raccolta dati molto precisa e la valutazione del rischio di bias degli studi.
Sono state incluse RCTs e studi non randomizzati retrospettivi. A riguardo mi dilungherò più tardi.

Cosa hanno trovato?

Hanno identificato 30 pubblicazioni. Sei di queste erano RCTS, 6 erano studi prospettici non randomizzati e 18 erano studi retrospettivi. Questi includevano dati di 1219 pazienti la cui età variava da 11,4 a 26,6 anni.
Gli autori avevano la sensazione che 4 dei trial erano ad alto rischio di bias. E’ importante dire che tutti gli studi non randomizzati risultavano ad alto rischio di bias
Sono stati presentati grandi quantità di dati nel testo e nelle tabelle. Ho riassunto in questa tabella quelli che ritengo siano i dati principali
Mean OIRR and 95% CI (mm)
Fixed appliance 0.8 (0.5-1.0)
RME 0.4 (-1-0.7)
Anterior teeth 0.9 (0.6-1.1)
Posterior teeth 0.2 (-0.3,-0.8)

Cosa ne penso?

Pensavo che questa revisione avrebbe potuto fornirci informazioni importanti. In effetti, dobbiamo essere cauti nella interpretazione dei risultati. Ciò perché gli autori hanno inserito nella revisione studi
retrospettivi. Perdipiù, essi stessi hanno classificato tutti questi studi come ad alto rischio bias. Ciò semplicemente conduce a risultati non affidabili.
Per noi è importante considerare che una revisione sistematica di alto livello dovrebbe includere soltanto RCTs. Di conseguenza, dobbiamo essere cauti riguardo questi risultati.
Ciò nonostante, gli autori hanno condotto un’analisi della sensitività che ha mostrato come gli studi retrospettivi tendevano a dimostrare un maggiore OIRR (1.0 mm) rispetto agli studi prospettici (0.6 mm).
Riassumendo, ho la sensazione che si possa concludere, con qualche cautela, che quando si usa la CBCT per misurare l’OIRR, la quantità media di riassorbimento è 0,6-0,8 mm. Tale dato è basso e rassicurante

Condividi questo post

Lascia un commento


X
- Enter Your Location -
- or -