5 tip per lo stress

5 consigli per lavorare più felici

Riportiamo un interessante spunto di riflessione su come cercare di lavorare in maniera meno stressante, tratto dal sito virgin.com.
Erroneamente accettiamo l’idea che un carico extra di lavoro sia giusto, che essere occupati equivalga a una strada che porta al successo. Quando devi gestire con attenzione la tua attività essere troppo impegnati non è un rischio… o si? Gestire molte attività o avere molti pensieri implica stress. Troppo stress e prolungato può generare una spirale negativa che può essere dannosa, ecco 5 consigli per dare serenità alla tua mente e smettere di sentirti impegnati costantemente.

Elimina la parola “occupato” dal tuo vocabolario.

The Washington Post ha da poco pubblicato una ricerca che mostra perchè la parola “occupato” dovrebbe essere eliminata. La ricerca sugli aspetti psicologici dell’uso del linguaggio spiega che le parole hanno più importanza di quanto pensiamo. Dal momento che smetti di descrivere la tua vita come “occupata” tu puoi sentirti più felice e meno stressato.

Gestione dello stress appropriata

Se non gestisci lo stress, questo rovinerà la tua produttività e salute. Invece di sentirti ancora più stressato all’idea di dover spendere “tempo” andando in palestra, semplicemente cerca di dormire bene, pensalo come parte del tuo lavoro. Molti studi mostrano che siamo il 20% più produttivi quando lavoriamo con un atteggiamento felice. Ricategorizza il tuo approccio allo stress, e dedicagli lo spazio necessario: è una responsabilità da mettere nel
tuo calendario.

Non immergerti solo nel lavoro

La prima cosa che fai al mattino è controllare le mail, il tuo telefono o le cose rimaste in sospeso il giorno prima: STOP. Buttarti immediatamente nei pensieri del lavoro può ridurre la tua produttività sul lungo termine. E’ come fare una corsa senza fare stretching prima: riscalda il motore così potrai poi meglio gestire il tuo lavoro dopo.

Stop multitasking

Da uno sguardo superficiale potrebbe sembrare efficiente, ma gestire più cose richiede più tempo, e porta a più errori. Alcune ricerche mostrano che spostarsi da un task a un altro può costarti il 40% del tuo tempo produttivo. Sfortunatamente, più diventi impegnato, più ti sarà richiesto di gestire più attività. Usa la regola dell’80/20; identifica il 20% degli impegni che sono realmente efficaci e svolgili uno alla volta. Inizia col più importante.

Se sei il capo, dai l’esempio

Come capo della tua attività, o anche se sei indipendente è importante mostrare che essere troppo impegnati non è un buon modello di lavoro. Troppo spesso l’idea che il duro lavoro sia l’unica strada per essere efficienti può portare tutto l’ambiente di lavoro in uno stato di disagio. E’ necessario mettere al primo posto il benessere e la produttività di chi ti circonda. Scrivi delle priorità dei vari lavori da svolgere così che chi ti circonda possa programmare
le attività.
“Occupato” è un termine che ci mettiamo addosso come se fosse un titolo di pregio. Pensiamo al contrario, e lavoriamo in maniera più intelligente. Se non siamo capaci di rallentare, rischiamo produttività e soprattutto salute. La prossima volta che ti chiedono “come stai?”, e tu rispondi “occupato”, pensalo come un monito, rifletti e cambia.

CERCA IL TUO PROSSIMO CORSO!

Condividi questo post

Lascia un commento


X
- Enter Your Location -
- or -