musica e lavoro

Musica e lavoro: aiuta?

Riportiamo un interessante articolo pubblicato su inc.com scritto da Tom Poporonis (presidente ad interim di RateMyTeachers.com) sugli effetti dell’ascoltare musica durante l’attività lavorativa.

Vengono divise le varie attività che possiamo trovarci a fare durante il giorno e gli effetti che la musica può esercitare durante questi momenti:

IMPARARE: NO musica

Poiché l’attività dell’apprendimento richiede la massima concentrazione il cervello cerca di analizzare e immagazzinare informazioni. Se ascoltiamo la musica durante questi momenti il cervello deve processare i dati musicali e questo può portare a  interpretazioni errate dei contenuti da ricordare.

RUMORE: SI MUSICA

Se l’ambiente di lavoro risulta rumoroso il cervello cercherà di gestire e interpretare ogni singolo dato di quel rumore; questo processo richiede energia. Inoltre aumenta i livelli di ormoni legati allo stress producendo una diminuzione dell’efficacia della corteccia prefrontale. In questo scenario “rumoroso” ascoltare la musica può aiutare perchè lascia fuori gli input eccessivi provenienti da fuori mantenendoci cal

LAVORI RIPETITIVI: SI MUSICA

molti studi hanno indicato come ascoltare musica mentre si compiono attività ripetitive aiuta ad essere più efficaci e a compiere meno errori. Questo avverrebbe per la capacità che la musica ha di scatenare il rilascio di mediatori chimici come la dopamina e la serotonina che aiutano a mantenerci rilassati e felici: riusciamo a concentrarci meglio. Questo avviene anche per task complessi, come le operazioni chirurgiche.

La musica crea un umore migliore in questi casi, e questo ha delle implicazioni anche con il team: si diventa più rispettosi, pazienti e cooperativi.

MUSICA NUOVA: NO MUSICA

Se la musica che ascoltiamo è nuova questo crea un elemento di sorpresa e novità che può causare un senso di piacere, tanto da rendere le altre cose su cui stiamo lavorando meno “attraenti”, compromettendo la nostra attenzione.

Il ritornello da ricordare 🙂

La musica può effettivamente aiutarci, qualunque sia lo stile, il genere, a migliorare l’umore e le performance delle nostre attività. Meglio utilizzare brani già noti e creare playlist. Infine, se dobbiamo studiare, prepariamoci con la musica giusta migliorando l’umore prima di iniziare!

CERCA IL TUO PROSSIMO CORSO!

Condividi questo post

Lascia un commento


X
- Enter Your Location -
- or -